Senza commento

Così, senza commento: un piccolo capoverso da “La paura di vivere” di Alexander Lowen (bioenergetica).
Magari a qualcuno viene voglia di leggerlo. Magari rifletterci. Magari applicarlo.
O magari no.
Magari si può pensare che “lo so già”.
Ognuno è libero di credersi libero 😉

“(…) C’è un altro aspetto dell’antitesi tra essere e fare che necessita di una discussione. Se abbiamo paura di essere, di vivere, possiamo mascherare questa paura intensificando il nostro fare. Più siamo occupati, meno tempo abbiamo disponibile per sentire, essere e vivere. E possiamo ingannare noi stessi credendo che il fare sia essere e vivere. Possiamo valutare la nostra vita da quello che facciamo piuttosto che dalla ricchezza e dalla pienezza della nostra esperienza. Secondo me, il ritmo frenetico e febbrile della vita moderna è una prova evidente della paura che abbiamo dell’essere e della vita. Fin quando questa paura esisterà nell’inconscio di una persona, essa correrà più in fretta e farà di più per non sentire la sua paura”.

Ah, buon 2015 a tutti :-)

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>