Work in progress

Memento

Considero Dino Buzzati uno dei più grandi scrittori mondiali. Inquietante, profondissimo, fantasiosissimo. Una specie di Mozart, o Schubert, della scrittura: tutto apparentemente semplice, quasi banale. Invece, apre squarci (o abissi) immensi appena ci si rende conto...

Mica si può perdere tempo…

Ieri meditabondavo peripateticamente lungo le vie dell’Augusta Torino. In solitaria certo, se no che meditabondaggio è. Tra una sega mentale e l’altra, un cartello simil centro sociale ha attirato la mia attenzione. Messaggio: “Boicotta Israele”. Ora, tutti sanno come...

Una poesia

Una poesia di Erri De Luca. Vorrei averla scritta io. Vabbè, io ho scritto altro, dai. Scavando si trova 😉 Ma intanto, qui, ecco De Luca. Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca. Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle....

Bastiàn cuntràri

Contrariamente alla vulgata popolare che vuole il tutto bianco e tutto nero acciocché il Tutto sembri facilmente potabile anche se fasullo (a partire da “le donne sono tutte peripatetiche e gli uomini tutti peripateticodipendenti” fino alle più fini...

Hope

Speranze. E gesti. … Un medico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità scopre che un paziente colpito dall’ebola è un appassionato lettore. Chiede a un suo collega se ha un libro. Ce l’ha: Enrico IV, William Shakespeare. Si siede di fianco al...

SONGS WITHOUT WORDS

Non c’è bisogno di parole. Oggi, dopo l’attacco alla scuola Onu, stavo iniziando a vacillare nella mia volontà di comprendere il più possibile e non nel superficialmente prendere partito. Superficialmente per me naturalmente: perché non so un cazzo, e di...

Where are you?

Giusto ieri ho trascritto qualche versetto della Bibbia che mi aveva fatto pensare… Oggi, sentite le notizie che arrivano dalla Palestina, dò spazio qui a chi ne sa davvero – della Bibbia e della Palestina. “(…) God, where are you? – I...

The Wall

Parafrasando i Pink Floyd, “another breach in the wall”… Io sono un romantico, si sa (meglio: qualcuno sa). Anche se al cielo tempestoso Sturm und Drang incomincio a preferire quei cieli primaverili dove il cielo è cobalto e le nuvole sembrano...

Marius

(…) Quella serata lasciò nell’animo di Marius uno sconvolgimento profondo e un’oscurità triste. Provò forse quello che prova la terra, quando la aprono con il ferro per depositarvi il chicco di grano: sente solo la spaccatura. Il trasalimento del...

Autoincensamento

Ci sono alcune cosette che stanno vibrando dentro me, in questo periodo… Ma forse a molti non fregherebbe una cippa. Ho deciso quindi – per una volta tanto – di autoincensarmi mercé tre miei allievi che sono stati così carini da scrivere dei commenti...

Archivi